Adam5811 March 30, 2016

Forse gli allenatori stavano già battendo i loro orologi e tessendo nelle loro frasi di testa per valutare il pareggio a reti inviolate alla conferenza stampa post partita. Tuttavia, non si è verificato in Opava. Per il fischio finale mancava qualche secondo, quando un guardaboschi Jakub Přichystal apparve davanti al portiere del portiere di Pardubice di Knobloch e con un successo al 93 ° minuto rifiutò un altro pareggio che sarebbe stato il quattordicesimo della stagione per Slezany. >

“Era un gioco di estrazione. Quindi abbiamo avuto quattro buone occasioni, ma anche la casa. Dal mio punto di vista, è stato un gioco interessante nello stile di chi segnerà, vinto. Sfortunatamente, lo hanno dato loro “, ha deplorato l’operatore di Pardubice, Tomáš Pospíšil, che era un po ‘infelice nel momento cruciale.

“Sono stato abbattuto dallo standard.Abbiamo preso il pallone di calcio, ma quando mi sono alzato ero a circa tre metri dietro i ragazzi. Ho provato a espellere al più presto, ma ho bloccato il fuorigioco e sono dietro la nostra linea difensiva “, ha detto Pospisil. / p>

“Non abbiamo risposto al passaggio in numero sufficiente e c’erano due giocatori liberi sul palo posteriore. Non siamo stati tirati indietro e la mongolfiera si è conclusa proprio contro di loro “, ha detto la schiena dai capelli corti. Non c’era spazio per nessuna possibile risposta all’obiettivo, e ha dato a Pardubice una nona sconfitta nella stagione, più un terzo di fila.Mentre l’ultima volta a Haddchek era stato portato via dalle vittorie dieci minuti prima della fine, Vlachim doveva essere ancora più doloroso.

“È terribile. Per la seconda volta, andiamo in una terra lontana e non osiamo nulla. Quindi riposa su tutta la scala, meno difficile da addestrare e non c’è buonumore in cabina. Per fortuna, martedì possiamo fare una riparazione, “Pospíšil ha alzato lo sguardo su un altro duello, che lui e i suoi compagni di squadra attendono domani dalle 17 in casa contro České Budějovice. Jeřábek con Řezníček. Secondo Pospíšil, il divario nel mezzo del deposito è stato chiuso con successo.

“Sapevamo che se ci mancava, dovevamo essere più simili a un manchaft. Abbiamo combattuto tutto il tempo.Abbiamo anche cambiato il gioco e l’abbiamo provato più facilmente. Petris (Michal Petráň) è riuscito a vincere palloni e tenerli lì. L’abbiamo fatto, abbiamo giocato un altro calcio che abbiamo fatto. Essendo una soluzione migliore nella fase finale, avremmo potuto vincere lì “, ha detto il retro di Pardubice. Per la prima volta in primavera, il suddetto Milan Knobloch, che ha sfruttato l’occasione per prestazioni eccellenti, si è fermato tra le tre battute. “Ha preso molto. Ci ha aiutato abbastanza nei centri, raccogliendo le sue corna. Era uno dei migliori sul set “, ha ammesso Pospíšil.