admin May 18, 2018

Un po ‘più di un mese ha preso Fernando per rompere la riserva nella base. 4 ottobre 1987, ha già debuttato nell’esempio in una partita contro la “Hispaniola”. A marzo, alla vigilia del suo 20 ° compleanno, ha segnato il primo gol.

L’influenza di Hierro-junior sulla squadra era innegabile. Già alla fine della stagione per te stesso ho Clicker “Barcelona”, ma accadde che alla fine si sono firmatari un’altra Hierro, che, tuttavia, mai una volta in campo e non è venuto fuori – prima dell’inizio della sua stagione in prestito al “Betis” , dove è andato a “Tenerife”.

Per quanto riguarda Fernando, non si è fermato per fermarsi. Solo tre cartellini rossi nella stagione 1988/89 gli impedivano di giocare l’intera stagione nell’esempio. Nel frattempo, la sua squadra ha chiuso al sesto posto e ha raggiunto la Coppa delle Coppe. L’umore ha solo rovinato il “Real”, sconfitto “Valladolid” nella finale della Coppa di Spagna. Ma le prestazioni della squadra hanno rafforzato la convinzione del “Real” che il giovane Hierro può meritare di trasferirsi nella capitale.

Quella stagione è stata la più divertente degli incidenti: per un paio d’ore è sembrato che Hierro si trasferisse in “Atlético” a sua insaputa. Hierro, che non hanno potuto giocare a causa di una sospensione, è venuto al “Vicente Calderon” con i compagni di squadra e ha scoperto che sia venduto al nemico. Il presidente Atletico Jesús Gil ha accettato di acquisire un difensore che avrebbe dovuto terminare la stagione a Valladolid. Hierro non aveva altra scelta che posare con una maglietta per giornalisti. Tuttavia, il contratto non è mai stato firmato.

Hierro certamente si sarebbe mosso nel campo di “materasso”, se non “reale”, uno il cui interesse era sufficiente per uccidere completamente il desiderio di concordare transizione. Sempre brillante ed eloquente Gil era furibondo – secondo lui, Hierro si comportava come un “ragazzo immaturo”.

Così iniziò la carriera di Hierro nel “Real”. Nella “Valladolid”, ha cambiato la sua posizione, parlando in difesa, a centrocampo, ma il “vero” allenatore John Toshack era sicuro che il rookie giocherà con un altro nuovo arrivato Oscar Ruggeri nella difesa.

La stagione del debutto non può essere definita vincente: tutto è iniziato con una serie di pareggi a reti inviolate e sconfitte da “Barcellona” con un punteggio di 3: 1. Dalle coppe europee sono stati battuti dal Milan, dopo il quale si è verificato un inaspettato knockout da Sociedad.

Era un fallimento? Forse – per i fan del “Real”, abituato ad altri risultati. Eppure alla fine della stagione, “Royal Club” celebrato la sua vittoria, che è stato raggiunto grazie ai 107 gol in campionato – un record che si leverà in piedi per 20 anni. Le sette teste appartengono allo stesso Hierro. Allo stesso tempo, Fernando è arrivato per la prima volta nella nazionale spagnola, con cui ha vinto una partita amichevole contro la Polonia.